La borsa per una donna è un oggetto di vitale importanza. È una rappresentante, un’amica, un pronto-soccorso, un vero e proprio alter-ego della sua stessa identità. È proprio per questo che una donna non esce mai senza la sua borsa, così come l’ha voluta e pensata.
Ogni borsa rispecchia alcuni tratti distintivi della persona che la sceglie: la valigetta è rigorosa e focalizzata, la borsa a mano è elegante e raffinata, la tracolla è dinamica e coraggiosa, la pochette è sofisticata e seduttrice, lo zaino è pratico e affidabile.
Per gran parte della storia, la borsa era un oggetto tipicamente maschile e serviva a trasportare utensili e denaro, entrambi preclusi alle donne.

È a partire dal ‘900 che le donne iniziano ad uscire dalle mura domestiche e ad avere la necessità di gestire denaro.
Le borse delle donne sono emblema di un cambiamento epocale che ha segnato l’inizio dell’emancipazione femminile. Basti pensare a quante volte oggi capita che sia la donna a custodire nella propria borsa il portafogli o il telefonino del proprio marito/compagno/amico.
La borsa celebra le conquiste femminili del passato e accompagna quelle future. Sempre elegantemente al fianco di ogni donna.